IL TUO SITO WEB INTERNAZIONALE IN 5 MOSSE

Sviluppare un sito multilingue – ottimizzato per un mercato estero – richiede una strategia diversa rispetto alla realizzazione di un sito italiano. Ogni cultura ha dei protocolli di comunicazione diversi; ignorarli significa penalizzare la comunicazione e, come conseguenza, peggiorare il posizionamento sui motori di ricerca internazionali.

Noi non ignoriamo queste differenze; anzi, ci siamo specializzati per aiutarti a tenerne conto.

Per questo iniziamo ogni progetto internazionale con 5 domande relative al tipo di sito e alla scelta del mercato estero:

1. COSA VUOI OTTENERE CON IL TUO SITO WEB?

La tua risposta a questa domanda ci permette di annotarci i tuoi obiettivi e suggerire la tipologia di sito più idonea alle tue esigenze.
Sono molte le tipologie di sito web disponibili, ad esempio:

  • La landing page (che non è un sito vero e proprio ma è uno strumento fondamentale per il web marketing)
  • Il sito aziendale (per chi richiede una vetrina online di un’attività)
  • Il sito portfolio (un catalogo online dei servizi e/o prodotti offerti)
  • Il sito e-commerce (che si divide in due tipologie: quello artigianale dove una piccola azienda con un mono prodotto punta a farsi conoscere, e l’e-commerce con carrello dedicato al commercio online)
  • Il blog (per individui, ma anche per aziende che desiderano posizionare la propria azienda come esperta nel proprio settore)

Ogni tipo di sito richiede una configurazione diversa: dalla grafica ai contenuti, dalle risorse per lo sviluppo alla gestione del sito.

Una volta individuato il tipo di sito, è necessario passare alla seconda domanda.

2. QUALE SOLUZIONE TECNOLOGICA PREFERISCI?

La scelta della tecnologia dipende da come utilizzi il sito. Se lo aggiorni costantemente, la soluzione content management system (CMS) fa per te, altrimenti una soluzione più statica, ma allo stesso tempo più veloce, è sufficiente.

Tutti i nostri siti – CMS e statici – sono “responsive”, ossia si adattano ad ogni dispositivo (PC, tablet o cellulare) per una visualizzazione ottimale dei contenuti e della grafica, criteri essenziali per aver visibilità su google e altri motori di ricerca.

Siti responsive e mobile friendly

 

3. QUALI SONO I MERCATI ESTERI CHE TI INTERESSANO?

Una volta selezionata la tipologia del sito e la tecnologia necessaria, è necessario chiarire quali sono i mercati di tuo interesse.

La scelta dei mercati target e delle lingue serve per capire se ti serve un sito con la configurazione multilingue, multiregionale o configurato per entrambe le tipologie.

Il sito multilingue
Il sito multilingue offre contenuti in più lingue. È spesso utilizzato in paesi che hanno due o più lingue ufficiali, ad esempio in Canada, dove spesso si vedono siti in inglese e francese. Viene anche impiegato da chi desidera comunicare a livello internazionale senza definire un paese specifico: in Italia spesso vediamo siti in italiano e in inglese.

Il sito multiregionale
Il sito multiregionale implica lo sviluppo di siti diversificati per i diversi paesi di interesse.
Per avere una visibilità sia internazionale sia mirata, i siti ottimizzati per l’internazionalizzazione sono spesso sia multilingue che multiregionali.

4. QUALE È LA TUA STORIA?

A questo punto parte il processo di copywriting: attraverso una serie di incontri in cui si analizza la tua azienda, la tua storia, i tuoi prodotti / servizi  si creano contenuti che comunicano il tuo messaggio, ottimizzato per il web.

5. QUALI CONTENUTI VUOI TRADURRE, LOCALIZZARE E OTTIMIZZARE?

Infine si passa all’importante fase di localizzazione del sito per i paesi e le lingue di riferimento. Questo significa tradurre i contenuti in un ottica SEO internazionale. Questo ti permette di parlare nella lingua del tuo potenziale interlocutore e ti serve per farti trovare nei motori di ricerca internazionali.